narutogdrforum

naruto immagini video e tanto altro!
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Informazioni su dragon ball

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Zuzzo

avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 22
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 05.01.08

MessaggioTitolo: Informazioni su dragon ball   Gio Gen 10, 2008 3:44 pm

Dragon Ball (ドラゴンボール (Doragon Bōru, ドラゴンボール?)) è uno dei manga più popolari del mondo, ideato da Akira Toriyama nel 1984. Il manga fu pubblicato sul giornale a fumetti Shonen Jump dal 1984 al 1995. Gli episodi usciti su Shonen Jump furono poi raccolti in 42 volumi. Nel 1986 a seguito del successo del manga fu realizzata la prima serie dell'anime (Dragon Ball) che raccontava le avventure del protagonista Goku da bambino. Dal 1989 al 1995 fu trasmessa in Giappone la seconda serie dell'anime (Dragon Ball Z). Nel 1996 fu trasmessa una terza serie (Dragon Ball GT) di cui non esiste la versione manga. Il manga in Italia fu pubblicato dalla Star Comics dal 1995 al 1997. La prima edizione italiana era formata da 62 volumi (infatti ogni volume conteneva 128 pagine contro le 173 della versione originale) ed è stato il primo manga pubblicato in Italia a essere letto da destra verso sinistra. La prima ristampa (Dragon Ball Deluxe) è formata da 42 volumi, la seconda ristampa (Dragon Ball New) è formata sempre da 42 volumi ma è censurata per colpa di alcune proteste, e la terza ristampa, la cosiddetta perfect edition, anch'essa censurata, è formata da 34 volumi e contiene anche un finale alternativo disegnato ultimamente da Toriyama.

Dragon Ball (il titolo significa Sfera del Drago, in inglese) è ambientato sulla Terra (anche se diversa da quella reale: è composta da un unico supercontinente più varie isole, ed è abitata anche da animali antropomorfi) e narra le strane avventure di un bambino dotato di una forza eccezionale, amante delle arti marziali, di nome Goku. La storia si incentra attorno alla ricerca di sette misteriose sfere (le Sfere del Drago, appunto, da cui il titolo) che una volta riunite fanno apparire magicamente un drago enorme che ha il potere di esaudire qualsiasi desiderio a chi lo avesse evocato. Il bene dovrà continuamente contendere le sette sfere al male, per evitare che quest'ultimo le utilizzi per scopi malvagi, in una lotta che sembra non finire mai.

In Dragon Ball la storia si intreccia con altre mostrando varie interpretazioni, arrivando a un punto in cui le avventure di Goku si distaccano abbastanza dalla storia originale della ricerca delle sfere. Il combattimento rappresenta il punto forte che ha reso Dragon Ball uno dei manga più amati al mondo, contando milioni di appassionati in 20 anni di vita del fumetto e dell'anime televisivo successivo: attraverso la lotta i personaggi di questo fumetto compiono una crescita dal punto di vista mentale e fisico al fine di diventare il guerriero più forte dell'universo.

Considerato ormai alla stregua di un prodotto internazionale (la produzione riguardante Dragon Ball ha ormai raggiunto tutto il mondo e consta di videogiochi virtuali, laser disc, DVD, cassette home video, pupazzetti, gadget, ecc...), Dragon Ball è stato tradotto in ben 14 paesi, tra cui USA, Hong Kong, Cina, Italia, Francia (primo paese europeo a trasmetterlo), Grecia, Spagna, Corea, Thailandia, Australia, Indonesia, Svizzera, Belgio e Canada.

La serie TV è suddivisa in 3 parti: Dragon Ball, Dragon Ball Z e Dragon Ball GT (quest'ultima non è presente nel manga), anche se il filone narrativo li riunisce comunque in un'unica storia continua. Akira Toriyama è stato geniale nel far apprezzare sempre il personaggio Goku da quando è bambino fino ai 50 anni compiuti. In Italia il cartone è stato trasmesso la prima volta nel 1989, con un primo doppiaggio curato dalla Play World Film e trasmesso dalle tv locali, prima tra tutte Junior Tv, senza alcun tipo di censure o tagli, anche nelle sigle iniziali e finali, cantate nella versione giapponese originale. A partire dal 1998 è uscita una nuova edizione a cura della Merak Film per Mediaset; in questa nuova edizione è stato oggetto di ripetute e pesanti censure per renderlo più infantile, sono state infatti tagliate fin troppe scene ritenute osè (pur non contenendo nudi o immagini di genitali), eliminate battute ritenute volgari e cambiate le originali sigle iniziali e finali, con censure anche all'interno di esse (incomprensibile l'eliminazione dei caratteri katakana all'interno delle 7 sfere che formano le parole "Dragon Ball" in giapponese). Nonostante questo (e il fatto che dal 1996 non ci siano stati nuovi episodi), il cartone è uno dei più seguiti in Italia. La serie televisiva presenta numerosi inserti inesistenti nell'omonimo fumetto; tali inserti sono scene di carattere secondario, tese solo ad allungare la durata degli episodi e che nulla aggiungono alla trama principale. Questi episodi aggiuntivi (in un caso un'intera saga) sono definiti filler.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Zuzzo

avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 22
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 05.01.08

MessaggioTitolo: Re: Informazioni su dragon ball   Gio Gen 10, 2008 3:45 pm

La prima serie inizia quando Goku, un bambino con una coda da scimmia che vive da solo sulle montagne dopo la morte del nonno, incontra Bulma, ragazzina alla ricerca delle sette Sfere del Drago che, se raccolte tutte, permettono di realizzare un desiderio. È la prima volta che Goku vede una ragazza in vita sua, prima non sapeva nemmeno che aspetto avessero. Bulma ha bisogno della sfera di Goku (quella con le quattro stelle, ultimo ricordo di suo nonno) e si rende conto che l'enorme forza del bambino potrebbe esserle utile nella sua pericolosa ricerca, così i due partono insieme. Presto salvano la vita ad una grande tartaruga parlante, facendo poi la conoscenza del suo padrone, il maestro Muten (nell'anime Genio delle tartarughe di mare), un vecchietto arzillo e un po' maniaco (stereotipo ricorrente nelle serie giapponesi), ma anche grande maestro di arti marziali.
Durante il suo viaggio con Bulma, Goku incontra Olong (Oscar nell'anime), un maialino con la capacità di trasformarsi in ciò che vuole per qualche minuto, e che Bulma costringe ad unirsi al gruppo, il predone Yamcha (o Yamko) ed il suo fedele compagno Pual, che dopo essersi scontrati con Goku, finiranno anch'essi per diventare fra i suoi migliori amici.
Nel corso della serie la ricerca delle sfere li porta a scontrarsi ripetutamente con l'ambizioso Pilaf ed i suoi due servitori, i cui robot vengono solitamente sconfitti da Goku senza troppe difficoltà. Mentre sono rinchiusi nel castello di Pilaf, però, Goku ed i suoi amici rischiano che sia il malvagio ad esprimere il desiderio al drago Shenron. Olong riesce però ad anticiparlo, chiedendo un paio di mutandine. Subito dopo, Goku vede la luna piena in cielo e si trasforma in uno scimmione gigante (Oozaru), distruggendo il castello. I suoi amici riescono a farlo tornare normale tagliandogli la coda, dopodiché Goku si addormenta, per poi non ricordare più nulla della sua trasformazione.
Successivamente, Goku si allena nelle arti marziali presso il al maestro Muten, assieme ad un altro giovane allievo, Crilin (o Crili), ed a Lunch (o Laura), ragazza dalla doppia personalità presa come governante. Il rapporto con Crilin è all'inizio molto competitivo, ma i due diventano progressivamente ottimi amici. Yamcha, Crilin e Goku partecipano al loro primo torneo Tenkaichi, una competizione mondiale di arti marziali, ma vengono battuti dal maestro Muten, iscritto al torneo sotto le mentite spoglie di "Jackie Chun" per non farsi riconoscere. Nell'incontro finale, Goku si trasforma di nuovo in Oozaru, e Jackie Chun distrugge la luna per farlo tornare normale.
Una sezione abbastanza ampia di Dragon Ball narra gli scontri di Goku con il Red Ribbon (Esercito del Fiocco Rosso nell'anime), un'organizzazione paramilitare alla ricerca delle sfere del drago. Mentre Goku è alla ricerca della sfera con le quattro stelle, ricordo di suo nonno, il capo del Red Ribbon desidera esprimere il desiderio di diventare più alto.
Al successivo torneo Tenkaichi, i protagonisti fanno conoscenza dell'Eremita della Gru (o Condor), antico rivale del maestro Muten senza scrupoli - nonché fratello di Tao Bai Bai (o Taipai), un killer precedentemente eliminato da Goku per autodifesa -, e dei suoi allievi, Tenshinhan (o Tensing) e Jiaozi (o Rif). I due allievi della scuola della gru sono all'inizio spietati e disonesti (Tenshinhan rompe di proposito una gamba di Yamcha dopo che questi era già svenuto e Jiaozi utilizza la telecinesi dalla platea per intralciare Goku mentre combatte con Tenshinhan), alla fine però i due si ravvedono e diventano amici dei protagonisti. Tenshinhan batte Goku in finale dopo un estenuante combattimento grazie ad un colpo di fortuna.
Subito dopo fa la sua apparizione il Grande Mago Piccolo (o Al Satan), un essere potentissimo con l'intenzione di conquistare il mondo intero e soggiogare la popolazione nel terrore, liberato da Pilaf dopo una lunga prigionia. Uno dei mostri al suo servizio uccide Crilin e Goku si lancia all'inseguimento a bordo della sua nuvola d'oro (o nuvola Speedy) (che gli aveva regalato anni prima il maestro Muten) per vendicare l'amico.
Durante l'inseguimento Goku conosce Yajirobei (o Jirobai). Dopo aver facilmente sconfitto il mostro, i due si recano alla torre di Karin (Obelisco di Balzar nell'anime), dove Goku cerca di diventare più forte per poter sconfiggere il Grande Mago Piccolo. Il Maestro Muten e Tenshinian tentano di intrappolare nuovamente l'essere malvagio con la tecnica della "Mafuba" (o Onda sigillante nell'anime), senza sucesso; il primo anche a costo della vita. Goku, dopo un duro scontro, riesce infine a sconfiggere il nemico, senza accorgersi però che questo riesce a sputare un uovo a grande distanza prima di morire. Poi le Sfere del Drago riportano in vita gli amici eliminati.
Goku passa gli anni seguenti allenandosi presso il "Dio della Terra" (o Supremo) - la parte buona dell'essere che aveva dato vita al Grande Mago Piccolo - ed il suo assistente Mr. Popo, per poi partecipare ad un nuovo Torneo Tenkaichi. Durante i quarti di finale di questo torneo Goku si fidanza con Chichi (a cui aveva promesso di sposarla quando erano bambini, senza capire che cosa significasse), Tenshinian sconfigge una versione cyborg di Tao Bai Bai, Yamcha perde contro il Supremo (che celava la sua identità essendo entrato nel corpo di un essere umano) e Crilin si arrende contro Piccolo (o Junior), il figlio del Grande Mago Piccolo, nato dal suo uovo. In semifinale, Goku sconfigge Tenshinian e Piccolo richiude in una boccetta il Supremo (senza l'essere umano che lo ospitava) respingendo la sua onda sigillante. Durante una estenuante finale, Goku libera il Supremo ed infine sconfigge Piccolo, ma decide di lasciarlo andare perché la sua morte avrebbe comportato anche quella del Supremo.
Nei pochi episodi rimanenti, Goku e Chichi devono trovare un modo per spegnere il fuoco che brucia il castello dello Stregone del Toro (o Giuma), padre di Chichi. Dopo varie ricerche, infine scoprono la causa dell'incendio, riescono a spegnerlo e la serie termina con il loro matrimonio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Zuzzo

avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 22
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 05.01.08

MessaggioTitolo: Re: Informazioni su dragon ball   Gio Gen 10, 2008 3:46 pm

ne ho molte altre bounce


Ultima modifica di il Gio Gen 10, 2008 3:48 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Zuzzo

avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 22
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 05.01.08

MessaggioTitolo: Re: Informazioni su dragon ball   Gio Gen 10, 2008 3:48 pm

Evoluzioni dei Saiyan [modifica]
Per approfondire, vedi la voce Super Saiyan.

I protagonisti principali del fumetto sono i guerrieri Saiyan, che durante la storia diventano lottatori sempre più potenti anche (e soprattutto) grazie a mutamenti fisici (temporanei) che si suddividono in diversi "stadi":


Oozaru [modifica]
L' Oozaru (fusione delle parole Scimmione e Mannaro) è una specie di enorme gorilla dotato di zanne, in cui i Saiyan si trasformano alla vista della luna piena (la quale riflette un certo quantitativo di "onde bluetz"). In questo stadio la forza e l'energia si decuplicano; la mutazione però non può avvenire se il Saiyan non ha la coda. Questa è l'unica trasformazione Saiyan che appare nella prima serie: le altre appaiono solo nelle serie Z e GT.

L'Oozaru Gold (Scimmione Dorato) è uguale all'Oozaru normale, ha in più il pelo dorato e una forza molto più grande e come per il suddetto stadio necessita della coda. È lo stadio precedente al Super Saiyan 4. Vi si trasformano Goku e Baby-Vegeta in Dragon Ball GT. Tale stadio è causato dalla luce riflessa del sole vista dal nuovo pianeta Plant, nel caso di Goku, e dall'amplificatore di onde Blutz di Bulma nel caso di Baby.


Quasi Super Saiyan [modifica]
Questo stadio viene raggiunto da Goku nel 4° film tratto da Dragon Ball Z, La sfida dei guerrieri invincibili. I capelli si drizzano ma rimangono del colore naturale, mentre appare un'aura gialla intorno al corpo e le pupille scompaiono. Raggiunge questo stadio anche Trunks del futuro, nel tentativo di trasformarsi in Super Saiyan.


Super Saiyan [modifica]
Un'antica leggenda narra che ogni mille anni sarebbe nato un eletto nel popolo Saiyan, e che questo guerriero sarebbe stato capace di controllare l'intero universo per la sua enorme potenza combattiva (una tipica figura di "guerriero supremo" o "definitivo" presente anche in molte culture reali, come ad esempio il Berserkr vichingo, molto simile al Super Saiyan). La mutazione sta nell'aspetto con i capelli che si drizzano verso l'alto e diventano dorati, come pure le sopracciglia, mentre gli occhi diventano di colore verde-azzurro.

Una volta raggiunto lo stadio di Super Saiyan il Saiyan può ulteriormente evolvere la sua potenza nei seguenti stadi:

Super Saiyan Dai ni Dankai: questo stadio è intermedio tra il primo e il secondo livello, e viene raggiunto da Vegeta contro Cell, dopo l'allenamento svolto nella stanza dello spirito e del tempo, da Trunks e da Goku.

Super Saiyan Dai san Dankai: questo livello viene raggiunto per la prima volta da Trunks, che ingigantisce i suoi muscoli fin quasi a somigliare al Super Saiyan leggendario. Utilizza questa trasformazione contro Cell, ma senza risultato perché appesantisce eccessivamente il corpo. Anche Vegeta e Goku raggiungono questo livello.

Super Saiyan Full Power: questa forma, fisicamente uguale al Super Saiyan, viene raggiunta solo da Gohan e Goku nella stanza dello spirito e del tempo, che con l'allenamento nella stanza dello Spirito e del Tempo riescono a rimanere trasformati in Super Saiyan rimanendo calmi e rilassati, mentre Goten e Trunks hanno questa capacità innata.

Super Saiyan II: La forza cresce smisuratamente come l'arroganza, i capelli si drizzano ulteriormente con un solo ciuffo che ricade sulla fronte, diventano più chiari che nella prima trasformazione e l'aura appare percorsa da scariche elettriche. Gohan è il primo a raggiungere questo stadio, durante il Cell game. Questo stadio può essere raggiunto dopo intensi allenamenti (come per Goku nell'aldilà) o grazie a una rabbia molto intensa.

Super Saiyan III: Questa trasformazione è molto particolare e complicata e Goku la raggiunge nell'aldilà, utilizzandola per la prima volta contro Majin Bu grasso; i capelli sono sempre dorati, ma questa volta sono lunghi al punto da raggiungere le gambe, mentre scompaiono le sopracciglia. La trasformazione genera un'enorme potenza, utilizzabile solo per poco tempo poiché il consumo di energia è enorme e solo nell'aldilà la si può mantenere a lungo. Goku (senza contare le fusioni) è l'unico ad essere riuscito a raggiungere questo livello.

Super Saiyan IV: è l'ultima mutazione nell'evoluzione dei Saiyan, la potenza arriva al suo culmine; è sempre Goku ad arrivare prima degli altri a questa trasformazione che la caratterizza per i capelli neri folti e lunghi, il corpo coperto di peli rossi e gli occhi iniettati di sangue e contornati di rosso; Vegeta raggiunge questo stadio solo con l'aiuto di una macchina inventata da Bulma.

Super Saiyan Leggendario: questa trasformazione non è raggiungibile attraverso alcun tipo di allenamento o stato emotivo ma è permessa solo a pochi guerrieri Saiyan che possiedono innata in loro la possibilità di arrivare a tale stadio evolutivo. L'aura irradiata da tale Saiyan ha colore verde (contrariamente alla classica aura dorata) così come appaiono di colore verde tenue i capelli, che si drizzano ancora di più rispetto ad un Super Saiyan di secondo livello. La sua forza aumenta con il procedere del combattimento, senza risentire della fatica, rendendolo perciò molto difficile da sconfiggere. Raggiunge questo particolare stadio solo Broly, che appare nei film tratti da Dragon Ball Z "Il Super Saiyan della leggenda", "Sfida alla leggenda" e "L'irriducibile bio-combattente".


Sfere del Drago [modifica]
Queste sfere sono state create dal Dio della Terra (il Supremo nell'anime), un alieno di razza namecciana, a immagine e somiglianza di quelle di Namecc, il suo pianeta natale (con la differenza delle dimensioni: quelle namecciane sono tre volte più grandi!). Il loro aspetto è quello di piccole sfere di colore arancione della consistenza della pietra punteggiate da un numero variabile di stelline stilizzate rosse.

Chiunque riesca a riunire le sette sfere, potrà evocare il drago Shenron ed esprimere un desiderio, dopodiché esse si disperderanno nuovamente sul pianeta Terra e resteranno tramutate in pietra per un anno. Ognuna di loro contiene un drago custode, draghi che si risveglieranno in Dragon Ball GT a causa di uno sfruttamento eccessivo delle sfere magiche, portando caos e morte sulla Terra.

Infatti durante la saga il drago viene evocato per ben 10 volte quando il suo creatore in realtà le aveva concepite per essere utilizzate una volta ogni 100 anni, in quanto trovarle sul pianeta sparse chissà dove doveva essere molto difficile: invece la protagonista femminile Bulma, (figlia dello scienziato inventore delle capsule e proprietario della Capsule Corporation) riesce a inventare un "radar" (il Dragon Radar - "Radar del Drago") capace di captare il segnale energetico prodotto dalle sfere magiche, in modo che possano essere trovate facilmente. Il Dragon Radar funziona anche con gli altri tipi di sfere.

I 10 desideri espressi durante la storia sono i seguenti:

Per impedire che il malvagio Pilaf diventi il padrone della Terra, Olong, un maialino trasformista amico di Goku, lo anticipa esprimendo il desiderio di ottenere delle mutandine femminili.
Goku si incarica personalmente di trovare le sfere e riunirle per riportare in vita Bora, il padre di un bambino indiano (Upa) ucciso dal killer Tao Bai Bai.
Il Grande Mago Piccolo (padre di Piccolo) appartenente alla famiglia demoniaca si impossessa delle sfere riuscendo quasi ad eliminare Goku ed esprime il desiderio di possedere la giovinezza eterna.
Il piccolo Goku ha ormai sconfitto il Grande Mago Piccolo ed è il momento che le vittime della sua malvagità tornino in vita.
Goku viene resuscitato al momento dell'arrivo sulla Terra di due Saiyan malvagi, Nappa e Vegeta.
Durante lo scontro tra Goku e Freezer (tiranno regnante nell'universo) le sfere vengono utilizzate per resuscitare tutte le persone uccise dal tiranno e dai suoi seguaci.
Dopo la sconfitta di Cell, le sfere del drago hanno riportato in vita tutti coloro che erano stati uccisi da quest'ultimo e hanno rimosso l'esplosivo presente nel corpo di C-17 e C-18.
Le sfere del drago vengono usate da Bulma per far tornare in vita tutte le persone uccise da Vegeta nel giorno del 25° torneo Tenkaichi, tranne i malvagi.
Le sfere del drago vengono utilizzate per cancellare il ricordo dello spietato Majin Bu dalla mente della gente.
Le sfere del drago vengono utilizzate spesso anche nei film di Dragon Ball, ma i desideri espressi non vengono conteggiati nella serie animata.

Nell'universo di Dragon Ball, Akira Toriyama ha inserito l'esistenza di altre tipologie di sfere del drago oltre a quelle descritte: le sfere del drago namecciane e le sfere del drago demoniache (in Dragon Ball GT).

I nomi delle sfere del drago sono:

Sfera n°1: Isshinchu
Sfera n°2: Ryanshinchu
Sfera n°3: Sanshinchu
Sfera n°4: Sushinchu
Sfera n°5: Vushinchu
Sfera n°6: Ryushinchu
Sfera n°7: Chishinchu

Sfere del Drago namecciane [modifica]
Sono tre volte più grandi di quelle terrestri e il tempo in cui restano tramutate in sassi dopo il desiderio è un anno namecciano (corrispondente ad un terzo dell' anno terrestre). Si possono esaudire tre desideri, ma per evocare il drago Polunga è necessario conoscere una parola d' ordine ed esprimere i desideri in lingua namecciana, e con ogni desiderio non si può resuscitare, almeno nella versione originale di queste sfere, più di una persona morta.

I desideri espressi al drago Polunga durante la storia sono i seguenti:

Resuscitare Piccolo, teletrasportarlo sul pianeta Namecc e trasferire sulla Terra tutte le persone presenti su Namecc tranne Goku e Freezer.
Trasferire l'anima di Crilin sulla Terra, resuscitare Crilin e resuscitare Yamcha.
Resuscitare Tenshinhan, resuscitare Jiaozi e trasferire i namecciani su un nuovo pianeta.
Ricreare la Terra che era stata distrutta da Majin Bu, resuscitare tutte le persone morte dopo il 25° torneo Tenkaichi tranne i malvagi, ridare la forza a Goku.
Ricreare la Terra distrutta dalle sfere malvage dopo un anno dall'attivazione.

Sfere del Drago dalla stella nera [modifica]
Apparse in Dragon Ball GT, queste sfere del drago sono simili a quelle terrestri e namecciane, ma con le stelle più grandi e di colore nero. Sono state create dal Grande Mago Piccolo quando ancora non si era separato dal Dio della Terra; per questo motivo sono le sfere più potenti mai create. Quando si attivano appare un drago Shenron enorme e potentissimo, di colore rosso con le scaglie dorate. Dopo l'uso si spargono in tutto l'universo, e, se non si ritrovano entro un anno, il pianeta sul quale sono state usate si estingue (le modalità della distruzione del pianeta non sono state svelate dal cartone). Di tali sfere si sono perse definitivamente le tracce durante la serie. Infatti, durante la parte di Baby, Piccolo si lascia volontariamente morire nell'esplosione del pianeta Terra proprio per distruggere le sfere dalla stella nera, che riteneva estremamente pericolose; è ciò che il namecciano dirà mentalmente a Gohan prima di lasciarsi morire nell'esplosione del pianeta Terra. Evidentemente le sfere dalla stella nera, a differenza delle sfere normali, erano ancora legate a Piccolo, in quanto create dal Supremo quando questo era ancora un tutt'uno col Grande Mago Piccolo.

I desideri espressi con queste sfere sono i seguenti:

Far tornare Goku bambino.
Creare il pianeta nativo di Baby, Plant, vicino alla Terra.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Informazioni su dragon ball   

Tornare in alto Andare in basso
 
Informazioni su dragon ball
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» LA TANIÈRE DU DRAGON - Fantasyland
» The Very Dragon Wagon 1:16 And Pacific 1:16
» Richiesta informazioni
» aiuto informazioni natura morta
» Recensione Kit Sd.Kfz.167 Stug IV (Dragon) 1/35

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
narutogdrforum :: Altri Cartoni :: Dragonball-
Andare verso: